mercoledì, ottobre 19, 2016

Rolling Stones (Just Your Fool) vs Eric Clapton & B.B. King (Key To The Highway)

Sicuramente le ballate blues si assomigliano un pó tutte. Sará per la scala pentatonica usata maggiormente nel guitar blues, sará perché la struttura non permette variazioni come nel jazz.....ma lascio a voi la decisione se queste due canzoni non si assomiglino "troppo"

Rolling Stones - Just Your Fool (2016)




Eric Clapton & B.B. King - Key To The Highway (2000)


domenica, agosto 21, 2016

Estate 2016

Eccomi raga, scusate la momentanea assenza dal blog!!!

Manco ZeroCalcare è riuscito a far peggio....più di 6 mesi dall'ultimo post :-(
Riassunto delle attività degne di nota durante questo periodo di silenzio:

- Lorenzo cresce giorno dopo giorno ed ha una memoria ed una parlantina che a volte di fanno dimenticare che ha solo 2 anni e mezzo.

- Bruxelles è stata sconquassata dagli attentati del 22 Marzo ma dopo il primo periodo di massima allerta e massima angoscia, siamo tornati a vivere la nostra vita di sempre.

- 22 Marzo è anche la data di partenza della nostra vacanza in Giappone. Due settimane tra Tokyo - Kyoto e dintorni. Un'esperienza straordinaria oltre ogni nostra aspettativa.
Per noi che siamo vissuti a pane Nutella ed Hollie&Benji, il paese del Sol Levante oltre ad essere culla della più alta cultura del mondo asiatico, è stato anche fucina dei cartoons che hanno accompagnato i nostri pomeriggi adolescenziali.
Ci siamo lasciati alle spalle i nefasti eventi europei per vivere a pieno il mondo degli occhi a mandorla....e Lorenzo è stato eletto dal popolo giapponese come nuovo piccolo imperatore.

- La reunion con gli amici del CdM (Club della Madonnina) è stata rinviata per quest'anno (causa vedi punto 2 sopra) ma i jiadisti, massoni, nuovo ordine o chi per loro ce spicciano casa ed il prossimo anno famo mega gruppone anche per festeggiare i 40 anni del vostro.

- La casa di Bruxelles, dopo gli ultimi lavori fatti nel periodo natalizio, è finalmente completed al 100% (anche se continuo a divertirmi nelle migliorie....tipo che stò a spennellà le porte per dare loro nuova vita, solo che mortacci sta casa c'ha più porte che stanze...me sembra de stà affà lavori alla regia de Versailles...e Lady Oscar tanto mica se faceva sto mazzo così!).

- Anche quest'anno ci stiamo godendo le vacanze estive in Sardegna. Lorenzo nel giro di pochi giorni ha completato lo spannolinamento, ti dice quando deve fare pipì\cacca, ha donato il suo ciuccio al topino che gli ha portato in cambio un bellissimo regalo...ma soprattutto pronuncia alcune vocali (come la O) alla sarda :-)
Ed anche quest'estate ci siamo ritrovati con Davide, Noemi e Giacomo per una mini vacanza nella vacanza....grande tradizione piena di risate, amicizia e grandi mangiate.

Bene ora andiamo al mare....ci sentiamo presto....abbiamo altre novità in serbo per tutti voi!!!

Daje Daje Daje
Ale

giovedì, gennaio 14, 2016

20 Anni di Palestra!! E giú a pompare

Dopo molto tempo torno a scrivere sul mio blog per festeggiare i 20 di attivitá di palestra.

Per molti di voi con cui ci si riesce a vedere almeno una volta l’anno, so giá cosa starete pensando: “20 anni che vai in palestra, 20 anni che trovi la porta della palestra chiusa!”.

A dire il vero la mia forma fisica ha avuto degli alti e bassi con picchi in tutte e due le direzioni. Posteró prima o poi la doppia foto della serie prima e dopo la palestra!!!
Ma questo post non vuole essere un amarcord di “come eravamo” ma un modo per ringraziare tutti coloro che ho incontrato nelle diverse palestre frequentate qui e lí per l’Europa.

Come non partire dalla “Tana delle Tigri”, palestra diretta dal Maestro Luigi di Viccaro. Un tipo alto un puffo e mezzo che nel suo palmares da bodyduilder puó annoverare premi come quello di Campione Europeo. 
In quella piccola palestra a Latina ho incontrato amici fraterni come Roberto, Andrea, Fulvio. Tante persone che sono passate e come il sottoscritto andate via.

Durante il periodo a Torino ho frequentato una piccola palestra facendo amicizia di Stefano un ragazzo che nel lontano 2006 stava applicando i suoi studi in Scienze Motorie. Con lui ho iniziato ad addentrarmi nel mondo dei bioritmi, superserie, ciclo di Krebbs.

Gli anni in Germania (prima a Monaco e poi a Brema) hanno drasticamente visto una riduzione nelle sessioni in palestra. Ai tempi ‘folli” di Latina passavo una media di 2/2 ore e mezza in palestra anticipate a volte da 1 oretta di corsa. Nel mentre peró mi sono avvicinato a corsi come il body pump che hanno dato nuova linfa alla mia motivazione.
Da non dimenticare la scoperta della sauna, in tutte le sue versioni. Cosa che in Italia é ancora considerata una pratica poco diffusa e molto spesso costosa, in Germania non c’é palestra che si rispetti che non abbia nei servizi proposti una sauna!

Ultima tappa qui a Bruxelles nella palestra “Beauty Cool Gym”. Gestita da marito e moglie, l’atmosfera é totalmente familiare e grazie a questo riescono ancora a contrastare giganti com Basic Fit o Kinetik.

Con l’arrivo di Lorenzo e per le tante attivitá familiari/lavorative é grasso che cola se riesco a fare un’oretta due giorni a settimana ma questo mi permette ancora di sentirmi in forma.


Dopo tutti questi anni il mio consiglio per chiunque voglia iniziare questa attivitá sportiva é di trovare ogni giorno la motivazione per esercitarsi. Dopo mesi gli esercizi diventeranno abitudinari e come spesso accade lo scoraggiamento per un risultato aspettato e non soddisfatto porteranno molti a lasciar perdere. Non datevi per vinti! Per i risultati ci vogliono anni (e solo la palestra non basta se non accompagnata da una giusta alimentazione) e non credete ai falsi miti dei prodotti chimici da palestra. Posso fieramente dire di non aver fatto mai uso di carboidrati o proteine in polvere, a loro ho sempre preferito una vecchia e sana bistecca!!!

NO PAIN NO GAIN!

giovedì, luglio 09, 2015

ZeroCalcare a Bruxelles

Lo scorso weekend ho colto l’occasione della visita di ZeroCalcare a Bruxelles per andare ad incontrarlo e farmi firmare i suoi fumetti.

ZC é un fenomeno ormai conosciuto da molti. Non ultima la sua partecipazione al programma di Fabio Fazio dove ha anche anticipato il motivo per cui é venuto in Belgio: Kobane e la difesa della democrazia.

Mi sono avvicinato allo strano mondo di ZC quando mi fu postato, credo da Franco o da Marco, il link al suo blog.
Nell’era mediatica 2.0 i giovani fumettisti possono proporre le loro opere via internet, regalando (l’accesso al blog non é a pagamento) ai lettori le loro immagini “in china” digitale per farsi conoscere.

É proprio cosí che ZC ha iniziato (almeno per me) per poi riuscire a stampare qualche fumetto che ricalca totalmente o in parte caratteristiche e personaggi presenti nel blog.

Dicevo strano mondo, perché lo stile e il format di ZC non é quello classico italiano, anzi si avvicina molto ai fumetti belga/francesi.

ZC non disegna un personaggio inventato, racconta invece la sua vita...il protagonista é lui disegnato come se avesse simpsonized (in questo caso zerocalcarizzato) una sua foto.
ZC non esce in albi come per la famosa compagine Bonelliana; di tanto in tanto ti dice che ha scritto un libro a fumetti e taacc.

------- 

Eccomi quindi in fila per l’autografo.
Ammazza du ore per poté strigne la mano de ZC, se me vedesse nonna bon’anima m’avrebbe giá cojonato!

A pensarci manca proprio il ciccione nerd dei simpson ed in fila ce semo tutti. La tipa mezzo frick che non vede l’ora de attaccá er pippone sociopolitico, er regazzino brufoloso pieno d’ansia...poi me giro e vedo due tettine mollicce su di un corpo flaccido...daje pure er ciccione nerd é dei nostri.

Arriva il momento e mi siedo stringendo la mano a Michele (alias ZC). Lo saluto, scambiamo due battute e subito si mette a farmi un disegno. Ma ecco che si realizza in carne ed ossa una scena da cartoon. La precisa trasposizione da finzione a realtá.

Immaginatevi ZC che mentre disegna davanti ai miei occhi, continua bellamente a parlare con la tipa frick de sopra (che da quando si é presentata gli si é messa accanto come na piovra e lo stá martellando di cazzate a rotta de collo).

Lei ma sai il fumetto sugli zombi proprio non mi é piaciuto. Ma perché l’hai fatto?

Lui (sempre mentre continua a disegnare) Volevo sperimentare, alla fine stó sempre a palla con i soliti schemi devo ritagliarmi gli spazi per poter disegnare storie diverse.

Lei ma stasera te vedi con il collettivo kurdo e con quelli di Piola (ndr la libreria dove si svolgeva l’evento)?

Lui (quasi concludendo il disegno) Guarda te do il num di cell cosí ce se becca. Anche perché tu conosci Bruxelles e le tolle del posto.


Ecco vi siete fatti un’idea della scena...ora mentre lei prende il numero di cell ecco che arriva il cinghiale e ...... SDRAAAAAAAAAAAAA


come a dire: Te la sei scopata chicco????
perché é proprio il significato dello SDRAAA...il rumore delle mutanne quanno je le strappi da vero cinghiale!!!

Spettacolo!


lunedì, maggio 18, 2015

Barcellona 14-17/05/2015

Sottotilolo: “ed il trenino dell’amore va e va...”

Questo post ha l’aria di essere il solito post a corollario di una vacanza passata con gli amici. Ma é qualcosa di piú.

Se avessi la capacitá di illustrare i miei ricordi in fumetti di china nero lo farei come solo sa fare il grande zerocalcare, mettendoci dentro quegli istanti che ti rimangono dentro per sempre.

Sono passati quasi 10 anni dal nostro primo incontro. Una figura demmerda colossale.

Un collega mi dice: “ci sono degli italiani che si trovano ogni tanto per mangiare una pizza o fare una partita di calcetto, dai una letta al sito italiansonline.”.
Cerco, trovo, scrivo e subito un ragazzo mi risponde: “Se ti va ci si trova domenica ad un bruch al Wassermann”.

Ho addomesticato sin da piccolo la mia timidezza, trasformandola in quell’aggettivo con cui le mie maestre mi apostrofavano...estroverso; quindi domenica ero lí. Seduta davanti a me colei che sarebbe poi divenuta mia moglie ed altre persone come lei mai viste prima.

Ad un punto entra lui, lo  riconosco dalla foto del profilo.
Io preso da un lancio di emozione mista ad “almeno questo lo conosco” tendendogli la mano per presentarmi gli quasi-urlo in faccia: “Mitico tu sei Pasquale vero?”. 
Lui: “Veramente io sarei Salvatore” e mi sorride! Figura demmerda colossale!

Estroverso e pertinace, accoppiata atomica...diabbolica direi. Alcuni giorni dopo ero nel gruppo, mi ci trovavo bene. Essere all’estero contenti di esserci, ogni tanto sparlicchiando con qualcuno di questa nuova esperienza.
Ma con alcuni di loro c’era qualcosa di piú. Forse aver vissuto esperienze simili nel passato, forse l’area geografica di provenienza, forse magia.

Mesi dopo mesi si é creata l’alchimia che ha messo in moto la nostra amicizia.
Abbiamo passato insieme momenti unici come le due volte ad Erlangen, le cene maschie, le partite di squash, le notti dei musei aperti. Poi io e Manu abbiamo lasciato Monaco per una nuova avventura ma un’amicizia con la A maiuscola non ha limiti spazio-temporali.

Il trenino dell’amore ci ha riuniti di nuovo a Monaco (con traversata Bruxelles-Monaco in auto), in montagna (Hütte amica mia), al mare (in Sardegna per il mio ed il matrimonio di Davide), sui laghi, sotto l’ombra di castelli (Füssen 2014).

Il trenino dell’amore ha visto alcune persone salire per un attimo (giusto per aprire qualche birra collidenti) ed altre scendere forse per sempre (ma noi ti aspettiamo ancora Dimitri!).
E non si é fermato neanche con l’arrivo di tre pesti bellissime: Emilio, Lorenzo e Giacomo.

Siamo ancora lí; seduti a tavola (il cerchio magico che ci riunisce sempre) sorridenti e felici, con un pó piú di capelli grigi in testa forse (Marco e Davide a parte) ma come dice quel cantante "forse la vita sta tutta qui".


venerdì, marzo 06, 2015

10 ANNI!!!

Caro vecchio diario,

ho iniziato a scrivere su questo Blog per caso o per gioco. Era il periodo del cambiamento, finita l'universitá, finita l'esperienza da ufficiale in Aeronautica era giunto il momento di affrontare il temibile mondo del lavoro (non militare si intende).

Mi chiamarono che ancora ero in base e mi proposero un lavoro a Torino presso la piú grande azienda aerospaziale italiana. Come consulente si intende perché giá allora (2004), seppur non ci fosse ancora la crisi a distruggere i sogni dei giovani neo-laureati, le aziende preferivano rivolgersi alle cosiddette societá di "body rental" piuttosto che assumere direttamente. Off-load venivamo chiamati, ossia dei pesi da poter sganciare al primo vento di magra.

Arrivato a Torino decisi di iniziare a scrivere quanto accadeva intorno a me: sensazioni, idee, momenti...insomma la vita che prendeva la sua strada. E di strada ne ha fatto il blog cambiando nome e design, foto e colori.
La prima parte del titolo é sempre rimasta la stessa. Parafrasando il titolo della trasmissione televisiva di Patrizio Roversi e Susy Blady.

Turista per scelta...perché sono sempre stato io a scegliere dove mettere la barra della nave. E cosí...

Turista per scelta a Torino
Turista per scelta a Monaco
Turista per scelta a Brema

fino a questa (ultima???) tappa Turista per scelta a Bruxelles.

10 anni di post, di divertimento, di momenti tristi...insomma 10 anni della mia vita scritti per me ed anche per coloro che mi hanno letto.

A tutti voi e a me AUGURI!!!!!

venerdì, ottobre 31, 2014

Tanti Auguri LORENZO

 

Buon Compleanno 
Joyeux Anniversaire
Gefeliciteerd verjaardag
LORENZO

Vorrei che questo post possa essere per te il ricordo della tua prima candelina. Oggi mamma e papá ti aiuteranno a spegnerla ma piano piano ci riuscirai da solo. Cosí come stai crescendo giorno dopo giorno scalando quelle piccole vette che diventano conquiste. 
E tu lo fai sempre con il sorriso sul viso; sorriso che apre una porta nelle persone che incontri. 

Non perdere mai quel sorriso! Io cercheró sempre di alimentarlo perché é il simbolo dell'innocenza e della purezza che abbiamo in tutti noi e che purtroppo con l'etá nascondiamo nel nostro cuore. 

Ma tu ci ricordi sempre che la vita é gioia anche nei momenti difficili, ed in questo primo anno ne abbiamo affrontati! 

Il mio augurio é di rivedere un giorno insieme le foto ed i video di questo primo anno facendoci tante belle risate.

Buon compleanno piccolo mio