martedì, settembre 09, 2008

Eurobike 2008

Eurobike 2008, una grande fiera dedicata al settore del ciclismo svoltasi in quel di Friedrichshafen...e noi come sempre....c´eravamo!!!

E c´era anche Manu che ha lavorato come interprete per una nota ditta italiana di biciclette, che ha detta della stampa del settore é leader nella prduzione "artigianale" di biciclette al carbonio/titanio.
Una delle sue "due ruote" in esposizione alla fiera:

Passoni XL Nero

Girando per la fiera, sembravo un bambino nel paese dei balocchi...c´erano tutti i marchi piú famosi italiani e non. Per dirne una...la Specialized aveva uno stand tipo arena con due immense gradinate una di fronte l´altra, piene di bici in esposizione.
Le due grandi ali della struttura fieristica erano divise in 7 Halle per ala. La divisione degli espositori per ogni Halle poi era fatta secondo la nazionalitá e secondo la tipologia del prodotto. Nelle prime Halle c´erano tutti i marchi di bici italiani: Passoni, Carrera, Pinarello e Bianchi per citarne alcuni. In piú i due piú grandi marchi della componentistica gruppo/freno mondiale, ossia Campagnolo e Shimano erano stati inseriti nello stesso padiglione.
Non c´e´ da stupirsi se il pubblico nel suo entrare in fiera avrebbe iniziato con le bici piú belle al mondo..per poi finire con piccoli stand (Halle 7) di espositori Koreani e del Sol Levante.

Nello spazio aperto, che separava le due ali della fiera, si tenevano manifestazioni di tipo diverso: Freestile su BMX oppure Performance di Mountain Bike su percorso sterrato ricreato ad uopo.

La mia esperienza della fiera e´stata totalmente positiva. Ho trascorso una giornata provando bici e gruppi (non musicali). Gareggiando su simulatori con tanto di borraccione Elite in omaggio. Provando anche la mitica bicicletta che si guida sdraiati (una tipologia usatissima in Germania) ma soprattutto entrando in contatto con le persone che le bici le fabbricano, le usano e che rappresentano per loro una vita di passione e devozione.
A margine della fiera (grazie anche all´ottimo lavoro manageriale della Manu) sono riuscito a conoscere un responsabile dello storico marchio Cinelli e sono stato invitato a visitare la fabbrica e invogliato all´acquisto della mia futura nuova bici.

Un sentito ringraziamento soprattuto va ai responsabili della Passoni che mi hanno invitato a vivere il loro stand, hanno sopportato le mie domande e con una gentilezza degna di chi sa cosa significa vivere di una passione, mi hanno invitato (si si anche loro!!) a fare un giro dalle loro parti...dove la bici nasce!


Pinarello Prince bici dell´anno 2008 (secondo le migliori riviste del settore e secondo Angelo!!)


Bianchi 928


Cervelo (modello da crono/indoor)


Bianchi presenta un modello di bici featuring Ducati


Moser 333

Moser 999 (Sospesa alla bilancia elettronica: 6,1Kg)


Colnago presenta la bici graffiata Ferrari


Per ultimo una foto d´autore del vostro Ale con una riproduzione del dirigibile Zeppelin rifatta totalmente in buste di plastica arrotolate. La foto é fatta di fronte allo Zeppelin Tecnical Division (Friedrichshafen infatti é la cittá natale degli Zeppelin e dell´industria che continua a produrre i mitici e legendari elefanti dell´aria).


1 commento:

Fasomc ha detto...

che spettacolo di sbiciclette!

w davide cassani!!!!!